LE CARATTERISTICHE DELLE PERGOTENDE

Le pergotende sono realizzabili con elementi architettonici differenti, attualmente quelli più utilizzati sono il legno e l’acciaio, diversi tra loro per caratteristiche e per la loro longevità

PERGOTENDA IN LEGNO

Con la fusione della tenda e della pergola prende luce la pergotenda in legno.

Questa tipologia di arredo permette di dare una copertura rapida con terrazzi e spazi all’aperto, riparandoli dagli agenti atmosferici.
In questa struttura la tenda è pratica e solida, scorrendo su elementi orizzontali.
Le strutture sono create con legno lamellare trattato con liquido isolante, tramite assorbimento in apposite vasche, le tende sono realizzate con materiali personalizzati e colori a scelta.

PERGOTENDA IN ACCIAIO

La pergotenda realizzata in acciaio, nata tra l’unione di parti in acciaio e lo stile italiano, capaci di realizzare una struttura solida, robusta, affidabile, all’avanguardia ed allo stesso tempo molto innovativa sul piano del design.

La Pergotenda in Acciaio è la scelta perfetta per ambienti moderni e future. La struttura viene assemblata e pretrattata con trattamento di anodizzazione nella colorazione aluinox, che le dona una parvenza estetica di grande livello. Design estremamente pulito che donano a queste strutture luminosità e grande vivibilità.

PERGOTENDA BIOCLIMATICHE

Le pergole bioclimatiche possono rendere sfruttabili gli elementi esterni in presenza di qualsiasi stato meteorologico.

Infatti con la loro introduzione  i terrazzi e i giardini possono essere utilizzati anche con la pioggia o con il sole. Per la loro composizione, per i materiali utilizzati e l’idea architettonica, questa tipologia di pergole sono uno dei prodotti più ricercati della bioedilizia e dell’arredo outdoor.

Le pergole bioclimatiche si utilizzano tramite mediante la rotazione delle lamelle che, quando piove, vengono azionate in orizzontale in modo da poter fermare il passaggio dell’acqua e consentire che la stessa possa scorrere facilmente in modo da non pesare sul tetto della pergola.

Quando c’è il sole, le lamelle vengono spostate trasversalmente nella modalità tale da far passare la luce e rimuovere il surriscaldamento.

In entrambi i casi predescritti, la pergola bioclimatica consente che nello spazio sottostante ci sia un ottima ventilazione.

 QUESTE TIPOLOGIA DI PERGOTENDE POSSONO ESSERE:

 Pergotende addossate:

Queste strutture vengono installate su una parete e possono essere in piano ,inclinate o entrambe le opzioni.

Le pergotende addossate, permettono di usufruire tutto l’anno di spazi esterni, che altrimenti resterebbero inutilizzati specialmente in inverno con il freddo ed il maltempo.

Le pergotende sono molto adattabili grazie ai sistemi di copertura che si possono utilizzare, sono mobili e rendono possibile vari utilizzi. La copertura  si può muovere a mano con manovelle o in modo automatico con apposito radiocomando.

In alcuni modelli di pergotende addossate, la pioggia viene raccolta realizzando canali  perimetrali oppure con un sistema di gronde poste nei pilastri che conducono l’acqua in un apposito sistema di scarico.

Con le pergotende addossate si possono coprire anche grandi superfici, senza dover usare pilastri intermedi, in quanto si possono affiancare senza alcun problema  permettendoci di poter usare anche grandi spazi esterni.

Pergotende Autoportanti:

Le pergotende autoportanti non hanno bisogno di una parete o di un muro per l’ancoraggio in quanto si poggiano sui quattro lati, e si possono avere in diversi modelli con varie forme e dimensioni. C
on le pergotende autoportanti si possono coprire grandi superfici senza  installare alcun pilastro intermedio.

Installando le pergotende autoportanti possiamo vivere il nostro outdoor tutto l’anno, specialmente se le completiamo con sistemi di chiusura laterali con vetrate.

Queste strutture garantiscono un’ottima copertura esterna e sono ideali per ambienti privati e per i locali pubblici.

Le pergotende autoportanti hanno un sistema di copertura superiore apribile meccanicamente o con un sistema di comando manuale.

Nei modelli di autoportanti più avanzati, l’acqua piovana viene raccolta con canali di scolo posti perimetralmente nella struttura o con un apposito sistema di gronde inserite nelle scalanature che portano l ‘acqua in un sistema di scarico.